AUTORI

Adrian Bravi nasce e vive a Buenos Aires fino alla fine degli anni ‘80, quando si trasferisce in Italia per proseguire i suoi studi. Si laurea in Filosofia all’Università degli Studi di Macerata dove attualmente lavora come bibliotecario. Nel 1999 pubblica il suo primo romanzo in lingua spagnola e dopo alcuni anni inizia a scrivere in italiano. In un suo saggio, La gelosia delle lingue, affronta con costanti raccordi autobiografici il tema dello scrivere in una lingua diversa da quella di nascita.

Dopo l’esordio con Restituiscimi il cappotto (2004), pubblica per Nottetempo La pelusa (2007), Sud 1982 (2008), Il riporto (2011), L’albero e la vacca (nottetempo/Feltrinelli, 2013) – con il quale vince il Premio Bergamo 2014 – e L’inondazione (2015).


Alberto Casadei si laurea nel 1986 in Letteratura italiana presso la Scuola Normale Superiore, per poi specializzarsi nel 1989 all’Università di Pisa dove attualmente insegna come professore associato organizzando, oltretutto, seminari didattici per le scuole secondarie e per l’università.

Fra i suoi studi vi sono numerosi lavori sulla letteratura italiana del Cinquecento e del Novecento, fra cui La strategia delle varianti (1988), Prospettive montaliane (1992), Il percorso del «Furioso» (1993, vincitore del premio “Cesare Angelini” 1994), La fine degli incanti (1997), La guerra (1999). Come scrittore, pubblica vari racconti come il romanzo La domenica di questa vita (2002), Genetica (2008) e Le sostanze (2011).


Cristina Dell’Acqua, laureata in Lettere Classiche all’Università degli Studi di Milano, insegna latino e greco ed è vicepreside al Collegio San Carlo di Milano. Da sempre appassionata di sperimentazione didattica, si specializza in Arts Integration ad Annapolis, USA. È coautrice di Il futuro è antico. L’uso del teatro classico nell’educazione e nella formazione (2011) e autrice di Una Spa per l’anima. Come prendersi cura della vita con i classici greci e latini (2018). Da diversi anni è organizzatrice di incontri di lingua e cultura greca per adulti appassionati.


Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, nasce a Roma dove vive e lavora. Insieme alla moglie, Anna Luce Lenzi, fonda la “Penny Wirton”, una scuola gratuita di italiano per immigrati.

Esordisce nell’editoria con Veglia d’armi. L’uomo di Tolstoj (Marietti 1992, Mondadori 1998), un breviario interiore ispirato all’opera del grande scrittore russo. È stato finalista al Premio Strega e al Premio Campiello, con il libro Campo del Sangue (1997) mentre con Bandiera bianca riceve nel 1996 il Premio Bergamo. Con L’uomo del futuro (2016), incentrato sulla figura di don Milani, è candidato al premio Strega, e vince il Premio Letterario Basilicata.


Gianluca Santise consegue la laurea in Medicina all’Università di Napoli, sua terra natìa, per poi specializzarsi in Cardiochirurgia. Dopo una parentesi di studio e ricerca al Royal Brompton and Harefield Hospital a Londra, nel 2005 torna in Italia, a Palermo. Nel 2014 si trasferisce a Catanzaro, dove tutt’ora lavora come cardiochirurgo. Pubblica il suo primo romanzo nel 2019, dal titolo Cento Battiti, la storia Joey Diamond, un giovane broker londinese di successo che muore in seguito a un incidente stradale in una notte di eccessi e velocità.


Giorgio Ieranò è professore ordinario di Letteratura greca all’Università di Trento. Si occupa anche di traduzioni e adattamenti teatrali di classici greci. Tra le sue pubblicazioni si ricordano: Arianna. Storia di un mito (2010), La tragedia greca. Origini, storia, rinascite (2010), Olympos (2011), Eroi (2013), Antichi silenzi (2016), Demoni, mostri e prodigi. L’irrazionale e il fantastico nel mondo antico (2017), Arcipelago. Isole e miti del Mar Egeo (2018).


Giuseppe Ferraro è docente di Filosofia morale all’Università Federico II di Napoli, ha tenuto corsi alla Albert-Ludwigs-Universität di Freiburg in Germania e alla UERJ in Brasile. È responsabile della scuola “Filosofia Fuori le Mura”, infatti tiene corsi di Etica dei legami e di Educazione ai sentimenti nei luoghi d’eccezione, nelle carceri e nelle scuole di periferia. Tra le sue pubblicazioni: Filosofia in carcere (2009), La filosofia spiegata ai bambini (2010), La scuola dei sentimenti (2011), L’anima e la voce (2013), Lettere tra un filosofo e un ergastolano (2016), Bambini in filosofia (2015), e Mio caro Platone (2018).


Massimo Iiritano è dottore di ricerca in Filosofia della religione all’Università di Siena-Arezzo. È stato docente incaricato di Antropologia delle religioni all’Università per Stranieri di Perugia, ha collaborato alla cattedra di Estetica dell’Università di Perugia e alla cattedra di Filosofia delle religioni dell’Università di Siena-Arezzo. È docente di ruolo nella scuola pubblica ed ha svolto attività didattica e di ricerca presso università italiane e straniere. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Apocalisse della Verità (2003) Solitudine dell’uomo, solitudine di Dio (2003), Il Messia povero. Nichilismo e Salvezza in Sergio Quinzio (2004), Pensare da bambini. La sfida di Amica Sofia (2020).


Dorella Cianci grecista e filologa di formazione, con un dottorato in storia dell’educazione, attualmente è assegnista di ricerca in storia della filosofia medievale presso l’Università LUMSA di Roma. Fra i suoi interessi di ricerca si segnalano la corporeità e il dialogo nel mondo antico. Ha collaborato con alcuni quotidiani, fra cui «l’Unità», «la Repubblica», «la Lettura» del «Corriere della Sera», in particolare come traduttrice. Tra le sue pubblicazioni, Corpi di parole (2014) e Il teatro di Dioniso (2018).


Mauro Novelli insegna Letteratura e cultura nell’Italia contemporanea presso l’Università Statale di Milano, dove coordina il Master in Editoria promosso insieme all’AIE e alla Fondazione Mondadori. Vicepresidente del Centro Nazionale Studi Manzoniani, è autore di volumi e studi di ambito otto-novecentesco. Varie le sue pubblicazioni, tra cui: Divora il tuo cuore, Milano. Carlo Porta e l’eredità ambrosiana (2013), La finestra di Leopardi. Viaggio nelle case dei grandi scrittori italiani (2018), Nel golfo irrequieto. La narrativa di Piero Chiara

(2020). Con Giuseppe Iannaccone firma la nuova antologia Giunti TVP per il biennio delle superiori, L’emozione della lettura.


Silvia Demozzi (Università di Bologna)
coautrice di Oltre l’emergenza. Sguardi pedagogici su infanzia, famiglie, servizi educativi e scolastici nel Covid-19 a cura di Alessandra Gigli